MILANO RADICALMENTE APERTA: I documenti del Comune di Milano

Nata a Milano nel 1968, si è laureata con una tesi in Storia e istituzioni dei paesi afro-asiatici alla Facoltà di scienze politiche dell'Università degli Studi di Milano. Ha studiato e lavorato a Londra, Mosca, Madrid, Tunisi, Parigi e Quetzaltenango. Parla correntemente e volentieri il francese, lo spagnolo e l'inglese, ha un po' dimenticato il russo che parlava bene qualche anno fa e ha studiato l'arabo abbastanza da essere contenta quando lo sente parlare. Esperta di immigrazione e migrazioni internazionali, ha collaborato con ong e centri studi e partecipato a convegni internazionali, viaggiando per lavoro e per piacere in Europa, in Africa e nelle Americhe. Attualmente coordina la parte italiana di due progetti europei per la promozione e la difesa dei diritti dei migranti. Tipica milanese figlia di una pugliese e di un veneto, ha amici nuovi milanesi che arrivano da ogni parte d'Italia e del mondo e amici nati a Milano sparsi tra i cinque continenti. Ciclista urbana da oltre 25 anni, è stata tesserata FIAB e attivista Critical Mass. Ha iniziato a fare politica contro la strabordanza di CL nel liceo linguistico che frequentava. Il primo voto, a diciott’anni, è stato per i Verdi e contro il nucleare. Il primo concerto sono stati i Police, nel luglio 1982. Si candida perché vuole vivere in una Milano radicalmente nuova: legale e trasparente, laica, aperta al mondo e alle differenze, pragmatica, equa, ecologicamente avanzata, solidale…

Inserisci la somma (anche un solo euro fa la differenza)
Non hai la carta di credito? Guarda le altre forme di pagamaneto

Laura Davi'

Candidato Consiglio Comunale
130171947051552 profilosenzaaccount_field_fbwall_0 true true 10 24